Scaletta brani Kamelot

Kamelot: archivio traduzioni 
a cura di: Lorenzo TP


I Kamelot sono un gruppo power e progressive metal americano con ormai all'attivo 10 album in studio e più di 130 canzoni.
I primi tre album trattano tematiche delocalizzate, comunque sempre legate alla situazione di un sigolo uomo, alle sue azioni, alle sue ambizioni o alla sua vita. Da The Fourth Legacy l'influenza di Roy Khan, il nuovo cantante, deve essersi fatta sentire, perché i testi sono combiati radicalmente; al fianco di pochissimi brani sull'amore e basta (The Light I Shine On You, Love You To Death), la maggior parte delle canzoni sono sia profondamente descrittive che riflessive, unendo in poche righe contesto e risposta della mente umana. Anche qui l'amore rimane spesso presente, ma passa in secondo piano; si potrebbe dire che la tematica più ri corrente sia il rapporto tra l'uomo e Dio, ma in realtà penso che sia più corretto dire che è il rapporto tra mente umana e le varie concezioni che si hanno di divinità. A volte vengono ripescati eventi storici o storie non originali (Alexandria, Nights Of Arabia, Across The Highlands, The Shadow Of Uther, Elizabeth), ma anche in questo caso non si tratta di semplici tributi, visto che gli eventi vengono visti sotto una luce diversa da quella classica.

Roy Khan, cantante e frontman
dei Kamelot dal 1998 al 2011.
L'esempio più chiaro di questo processo è in Epica e The Black Halo, il rifacimento del Faust inventato da Marlowe e rimbalzato per i secoli prima in opere minori per poi arrivare a quella di Goethe, la più famosa. Se l'opera di Goethe ha cambiato la trama e la morale rispetto a quella di Marlowe, l'opera dei Kamelot stravolge nuovamente gli eventi e il senso finale, portando la mente umana e l'amore - anche quello terreno - al di sopra del semplice significato di "Dio". Il centro del finale non è sulla salvezza del protagonista - causato, nell'altra opera, dall'opposizione della sua lungimiranza rispetto al piaciere momentaneo offertogli da Mefistofele - ma sul significato della sua vita terrena, poiché l'ambizione di poteri superiori a quelli mortali distoglie dall'unica verità assoluta della razza umana, l'amore; che senso ha cercare qualcosa che ogni cultura vede in modo diverso, e che quindi in realtà non conosciamo affatto, se si ha davanti una verità assoluta e indiscutibile?
Con l'ottavo e il nono album ("Ghost Opera" e "Poetry for the Poisoned") troviamo l'ultima citazione "vecchio stampo" in Blücher, mentre il tema del divino si è ormai decontestualizzato molto (Mourning Star, Up Through The Ashes) e ha lasciato più spazio a riflessioni sulla condizione umana in generale (The Human Stain, The Pendulous Fall, My Train Of Thoughts), a testi sempre più chiusi e di difficile decifrazione (If Tomorrow Came, Once Upon A Time, Necropolis) e, solo nel nono album, si è aggiunto il tema del serial killer come un individuo che aspira all'onnipotenza sul prossimo (The Zodiac, Where The Wild Roses Grow). 
Dopo l'abbandono del gruppo da parte di Khan nell'aprile 2011 e l'arrivo del nuovo cantante, Tommy Karevik (già frontman dei Seventh Wonder), i Kamelot hanno subito prodotto un nuovo concept album, Silverthorn, che racconta la tragica vicenta che sconvolge una famiglia benestante del XIX secolo. Incentrata su eventi molto personali, la narrazione perde - rispetto allo stile passato - molto dell'universalismo e del rapporto col divino, preferendo focalizzare l'attenzione sui risvolti interni a una mente umana sottoposta a uno shock che non può reggere, e descrivendo il complesso e doloroso ritorno alla realtà tramite la riassegnazione del giusto peso a tutto quanto.


Tutti i testi tradotti dei Kamelot in questo sito; cliccando sul titolo vi verrà aperta la pagina relativa.

Non abbiamo tradotto tutti i testi di questo gruppo, quindi se ve ne interessa uno che non compare ancora nell'elenco qui sotto fatecelo sapere e provvederemo.

Se vedete degli errori (anche nel testo originale) vi preghiamo di scrivere qualcosa sotto alla canzone in questione per segnalarcelo. Qualunque forma di spam o di insulto verrà cancellata. Se volete comunicarci altro scrivete una mail al nostro canale di youtube.
Cover:

Per i tre concept album Epica, The Black Halo e Silverthorn abbiamo adottato l'ordine proposto nei CD; ecco i brani che li compongono. Nei primi due album, i vari interludi sono stati incorporati al brano seguente.


Brani da Epica


Brani da The Black Halo


Brani da Silverthorn


Brani da Haven

7 commenti:

Olja Andric ha detto...

Ho letto la traduzione della canzone "Haunting" e devo affermare che è davvero buona, finalmente uno che l'ha tradotta bene. Complimenti!

TraductionProduction ha detto...

L) Grazie, felice che ti sia piaciuta.

Anonimo ha detto...

grazie per il vostro lavoro...aspetto con ansia le nuove canzoni da silverthorn

TraductionProduction ha detto...

L) Album finito.

Anonimo ha detto...

traduzioni impeccabili come sempre

TraductionProduction ha detto...

L) Grazie, felice che ti siano piaciute.

Erzsébet Bathory ha detto...

Vi confesso che è dall'uscita di Haven che ogni tanto passo sul sito in attesa delle vostre traduzioni, molto più accurate delle mie xD! Spero arriveranno presto...

Posta un commento